1 settembre 2010

Quarant’anni di immigrazione italiana in Svizzera

La memoria, coniugata col presente, dà un senso al passato e anticipa il futuro. In questo contesto, il Gruppo promotore dell’ASIB (Associazione Serate Italiane a Berna) organizza per sabato 18 settembre 2010 una conferenza sul tema: «1970-2010: com’è cambiata l’immigrazione italiana in Svizzera». In un arco di tempo relativamente lungo, ma anche vicino, è possibile misurare i numerosi cambiamenti che hanno interessato la collettività italiana in Svizzera. Confrontando la situazione di quarant’anni fa con quella di adesso sarà facile capire non solo quanta strada ha percorso la collettività italiana verso la piena integrazione, ma anche a che prezzo sono state pagate le conquiste di oggi, di cui beneficiano soprattutto le seconde e terze generazioni, ma anche le prime che hanno deciso di invecchiare in questa che per molti è divenuta la seconda Patria.

Le «Serate italiane a Berna» sono una scommessa dall’esito incerto. Lo scopo è quello di valorizzare il più possibile l’elemento «svizzero-italiano» presente in questo Paese e particolarmente nella regione di Berna. L’italianità è una caratteristica molto diffusa e la si ritrova non solo tra gli italofoni, ma in numerosi settori della vita, dalla moda alla cucina, dalla musica al teatro, dalla letteratura all’arte, dalla politica all’economia e più in generale, nel senso della vita, del lavoro, della famiglia, delle relazioni umane, del futuro. Gli organizzatori si augurano che le Serate italiane incontrino l’interesse del pubblico italofono bernese.

Giovanni Longu

Nessun commento:

Posta un commento